Università telematica internazionale UNINETTUNO

Vet traIning for trainers dEaling With migrantS

Programma globale: ERASMUS+
Programma specifico: KA2 - Cooperation and Innovation for Good Practices
Call: 2020
Project Number: 2020-1-NL01-KA202- 064794
Durata: 30 mesi (01/12/2020 - 31/05/2023)
Project Manager: Christina Irene Karvouna
Coordinatore Scientifico UNINETTUNO: Maria Amata Garito
Project Manager UNINETTUNO: Dario Assante


Descrizione

La formazione professionale dei formatori continua ad essere una delle priorità dell'agenda politica dell'UE. Secondo la nota informativa del CEDEFOP "Sviluppo professionale per insegnanti e formatori IFP" (2016) è essenziale che i formatori abbiano l'opportunità di sviluppare e mantenere gli standard più elevati per le loro competenze tecniche, abilità pedagogiche e trasversali, ad es. comunicazione digitale e interculturale, co-modellando risposte rapide e flessibili ai bisogni emergenti (ad esempio la crisi dei migranti). Questi aspetti che sono rilevanti in generale e lo sono ancor più per il formatori IFP che operano con i migranti, visto che appartengono a una complessa rete di formatori provenienti da diversi settori, con formazione iniziale e continua eterogenea, posti di fronte a diversi tipi di discenti: migranti appena arrivati, seconda generazione di migranti, richiedenti asilo, rifugiati, migranti con permesso di soggiorno, con diversa durata di permanenza, background culturale, comportamenti di apprendimento, stili di apprendimento e bisogni formativi. Inoltre, sono coinvolti processi di formazione profondamente differenziati: diversi curricula, strumenti di insegnamento, programmi e orari, ecc., impiegati anche in un sistema molto eterogeneo di fornitori di formazione che si rivolgono ai migranti. L'accordo congiunto CE-OCSE conferma che l'istruzione e la formazione sono essenziali per il processo di inclusione. Il ruolo centrale dello sviluppo personale, dell'inclusione sociale, della cittadinanza attiva rappresenta il quadro portante della strategia dell'UE, con particolare riferimento all'insieme delle competenze chiave per l'apprendimento permanente. Al 1° gennaio 2016, il numero di persone che vivevano nell'UE-28 che erano cittadini di paesi terzi era di 20,7 milioni, mentre il numero di persone che vivevano nell'UE-28 nate al di fuori dell'UE era di 35,1 milioni. Soprattutto in Turchia a causa della migrazione irregolare (la popolazione migrante ufficiale è di 3,5 milioni entro il 02.2017, la maggior parte di loro siriani), non solo i formatori di IFP nazionali hanno lavorato per i migranti, ma anche i formatori migranti sono in aumento; c'è una chiara necessità di aumentare le loro competenze e di supportare anche il loro apprendimento professionale e scolastico. E non esiste un sistema di formazione dei formatori IFP tranne i corsi di lingua forniti ai formatori migranti. Le piattaforme online destinare finora a questo scopo sono piuttosto deboli per interagire e supportare il loro apprendimento nell'UE. Questo è il motivo per cui VIEWS mira a sostenere lo sviluppo professionale di educatori e professionisti della formazione che operano con i migranti, che affrontano le sfide dell'equità e dell'inclusione nell'ambiente di apprendimento, per consentire e promuovere la partecipazione di studenti con un background svantaggiato; rafforzare gli approcci incentrati sul discente e la personalizzazione dell'apprendimento; sostenere pratiche migliori per soddisfare le esigenze dei gruppi svantaggiati e affrontare le differenze nei risultati di apprendimento; sperimentare nuovi approcci per affrontare la diversità sociale, etnica, linguistica e culturale.

Obiettivi

VIEWS mira a sostenere lo sviluppo professionale di educatori e professionisti della formazione che operano con i migranti, che affrontano le sfide dell'equità e dell'inclusione nell'ambiente di apprendimento, per consentire e promuovere la partecipazione di studenti con un background svantaggiato; rafforzare gli approcci incentrati sul discente e la personalizzazione dell'apprendimento; sostenere pratiche migliori per soddisfare le esigenze dei gruppi svantaggiati e affrontare le differenze nei risultati di apprendimento; sperimentare nuovi approcci per affrontare la diversità sociale, etnica, linguistica e culturale.
Questo viene realizzato abbinando in una matrice (IO1) i profili dei formatori e la relativa mappa delle competenze con i profili dei discenti e le esigenze di formazione. Ciò consente di sviluppare uno strumento (IO4) per l'autovalutazione delle competenze, utile a evidenziare quali devono essere potenziate per affrontare le diverse tipologie di discenti migranti legate alle risorse (IO5) e alle indicazioni a supporto del potenziamento di queste competenze e del profilo formativo. In aggiunta si fornisce anche un repertorio di risorse educative aperte (IO3) da utilizzare con i migranti all'interno di un (IO2) Web spazio aperto che consente una più ampia rete sociale in una prospettiva europea.
In una prospettiva transnazionale, il Progetto contribuisce alle priorità e alle politiche europee, non mira solo a risolvere strutturalmente le frammentazioni evidenziate ma può definire anche un quadro di riferimento comune, basato sulle esperienze europee e non solo sulle pratiche nazionali, consentendo agli stakeholder di gestire queste frammentazioni. Esso sono ricomposte a livello di collaborazione, condivisione, networking, integrazione delle risorse, pratiche e soluzioni disponibili in una prospettiva europea. Il valore aggiunto dell'UE si basa anche sull'opportunità di aumentare a sua volta la base comune per gli scambi e la mobilità dei formatori (almeno) tra le organizzazioni (partecipanti) che potenzialmente offrono approcci comuni ai migranti che si spostano da un paese all'altro.
Inoltre, essendo focalizzato sullo sviluppo professionale di educatori e professionisti della formazione che si occupano di studenti con background svantaggiato, i risultati attesi e gli intellectual output possono essere rilevanti per altri campi dell'istruzione.

Ruolo UNINETTUNO

UNINETTUNO, dato il suo know-how metodologico e tecnico sulle piattaforme di formazione a distanza, conduce IO2 (E-Learning Environment). UNINETTUNO contribuisce anche a tutti gli altri output, in particolare per IO4 (Competence Assessment Tool).


Partner

PartnerNazioneContattiWeb
NefiniaHollandContattiWeb
Università Telematica Internazionale UNINETTUNOItaliaContattiWeb
Stando LtdCyprusContattiWeb
EVM S.L.SpagnaContattiWeb
Surdurulebilir Kalkinma DernegiTurkeyContattiWeb
21.YY Egitimciler DernegiTurkeyContattiWeb

Sede centrale

Corso Vittorio Emanuele II, 39
00186 Roma - ITALIA
C.F.: 97394340588
P.IVA: 13937651001

Posta certificata

info@pec.uninettunouniversity.net

Segreteria Studenti

Numero verde: 800 333 647
tel: +39 06 692076.70 (1)
e-mail: info@uninettunouniversity.net

Videoconferenza

Biblioteca 1^ piano: 90.147.90.157
Sala Riunioni 5^ piano: 90.147.90.158

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Lasciaci i tuoi dati


Richiedi informazioni