Università telematica internazionale UNINETTUNO
  • 28.05.2019,

    Questa e-mail arriva con molto più ritardo di quello che speravo, ma volevo assicurarmi di concedermi il tempo necessario per esprimere al meglio quanto ho da raccontarvi.


    La scorsa estate dichiarai a mio marito il desiderio di tornare all’università dopo 7 anni di inattività scolastica e altrettanti anni trascorsi a lavorare e consolidarmi come professionista nel mercato del Retail, in un paese straniero (l’Inghilterra). Avrei dovuto rimettere in discussione e rischiare tutto quello che avevo costruito fino a quel momento, non una facile decisione.

    Dopo aver valutato le diverse opzioni, decisi anche su consiglio di mio marito di optare per una telematica, ed ho trovato la strada fino all’Università Telematica Internazionale Uninettuno.

    Ancora non sapevo cosa dovevo aspettarmi da me stessa o dalla stessa università, e non nascondo che, come naturale che sia, i dubbi mi hanno assalito come bestie affamate.

    Non avevo ancora trovato un solido “perché” voglio tonare all’università. E non lo trovai fino alla mia prima classe interattiva dedicata all’introduzione del corso di Semiotica del professore David Gargani.

    Già dalla sua primissima lezione il professore Gargani era riuscito a fare quello che pochi docenti sono in grado di fare: ha creato uno spazio virtuale in cui poterci sentire sicuri e stimolati. Uno spazio in grado di ascoltare le voci dei grandi maestri, narrati dalla maestria del professore senza mai farci dimenticare la nostra voce. E come per magia riuscii a trovare la risposta a quel perché su cui basare la mia futura carriera universitaria. Perché voglio crescere avida di saggezza e succhiare il “midollo della conoscenza” e della vita stessa.

    Durante le poche settimane del corso di Semiotica non c’è stata occasione in cui potevo dubitare dell’impressionante impegno che il professore dedicava a noi studenti. Anche nei momenti di malattia, il professore non si è mai dimenticato di rassicurarci o di fr sentire la sua presenza.

    Giorno dopo giorno è andato oltre ciò che possa venire richiesto da qualsiasi professore universitario. Tra e-mail, telefonate, forum, classi e quant’altro non ha mai rifiutato una mano a chiunque ne avesse bisogno e non solo.

    La straordinaria preparazione accademica e professionale, il carisma, l’umanità del professore Gargani, durante quelle ore del Giovedì sera sono state fonte d’ispirazione e motore costante di questa realizzazione. Ci sono diversi modi di affrontare un percorso de genere, ma tramite il corso di Semiotica ho sentito una chiamata che va al di là dei libri stampati e delle aule virtuali e non.

    Avere l’onore ed il privilegio di poter seguire un corso universitario o anche di poter lavorare con una figura dotata di una tale mente e un tale cuore è un fenomeno rarissimo.

    A 3 corsi dalla fine del mio Primo anno Accademico e una media del 28, non posso che domandarmi se quel piccolo corso di Semiotica da soli 6 CFU non sia da ringraziare.

    In soli 6 CFU di corso ho imparato così tanto, e non parlo solamente delle skill formali che con ho acquisito con piacere ed orgoglio, ma dell’epifania servita su un piatto d’argento, completamente gratuita, inspirata dal professore. Il rispetto per la comunicazione, la conoscenza, la passione e il desiderio di sapere trapelati da quelle ore di classi interattiva hanno plasmato il tipo di studente che voglio essere e laureata che voglio diventare.

    Vorrei quindi, ringraziare calorosamente e infinitamente il professore Gargani per lo straordinario ed impressionante lavoro che ha portato e sta portando avanti.  

    Vorrei condividere con voi questo ringraziamento e la promessa che porterò questo insegnamento con me ovunque vada, orgogliosamente come un fiore all’occhiello.

     

    Grazie, mille volte grazie.


    Martina Peluso

     

  • 28.05.2019,

    Quando pensai  di iscrivermi all'università telematica decisi   di intraprendere il mio percorso di studi con l' Uninettuno perchè questa rispondeva alle mie esigenze ed ai miei desideri di studio volendo approfondire le mie conoscenze nel campo della storia e dei beni culturali. 

    Fin dai primi passi sono stato seguito in maniera eccellente nel'iscrizione alla facoltà e nelle procedure di immatricolazione. 

    E' un mondo affascinante, un'idea innovativa! La segreteria è puntuale, esaustiva e sempre al fianco degli studenti. La sig.ra Chiara ha la capacità di risolvere nel breve  tempo qualsiasi difficoltà si presenti mettendo a proprio agio noi studenti a distanza. 

    La parte accademica è a mio modesto parere il MASSIMO che uno studente universitario possa avere. Seguire le lezioni  in video di docenti del calibro dei professori Paolo Delogu, Giuseppe Galasso, Francesco Barbagallo, Fausto Zevi, Antonio Romiti, Gualtiero Harrison, Marco Santagata, Antonio Paolucci , Giovanni Polara è formativo, illuminante e arricchente. Sembra davvero di fare un viaggio nel tempo ed al termine dei vari percorsi ti senti arricchito, entusiasta e soprattutto preparato. grazie soprattutto al lavoro dei tutor,  sempre disponibili, facilmente rintracciabili e pronti in qualsiasi momento  a rispondere alle varie esigenze di qualsiasi carattere ( studio, percorsi di preparazione, ammissione all'esame etc etc) .

    Sono ancora al II° anno ma posso testimoniare con la mia esperienza che l'università telematica UNINETTUNO è davvero un mondo accademico ECCELLENTE.

    Il mio giudizio è positivo sotto qualsiasi punto di vista.
    Fiero di far parte di questa famiglia.

    Silvano Luca
    studente di Beni Storico - Artistici ed Architettonici 

     

  • 27.05.2019: Magnifico Rettore, M. Garito,

    le scrivo questa email perché Venerdi scorso si è concluso il mio percorso di Laurea Magistrale a pieni voti dopo aver già conseguito la laurea triennale presso la nostra Università.

    I sacrifici e le emozioni sono state tante e vorrei riuscire a trasmetterLe a parole i ringraziamenti per aver costruito questa Università, che mi ha permesso di coronare un sogno nonostante io abbia un lavoro full time e abiti nella regione di Italia forse piu lontana dalla sede.

    I ringraziamenti sono soprattutto per tutti i docenti e i tutor e in particolare al Relatore della mia tesi (il Prof. Weitschek) e al corelatore ( la Prof. Bertolazzi Paola dello IASI-Cnr), i quali mi hanno permesso di partecipare ad un progetto di ricerca prestigioso che verrà presentato a breve in un importante convegno internazionale di bioinformatica.

    La ringrazio ancora, un mio sogno sì è trasformato in realtà

    Cordiali Saluti

    Dott. Roger Voyat

     

  • 21.05.2019,
    "Archeologia e Storia dell'Arte Greca e Romana.
    Una materia ostica, difficile da afferrare.
    Eppure, il Docente, Luca Girella, riesce a farla comprendere già di primo acchito, indicando la via per approdare su una terra di misteri appartenenti ad un mondo lontanissimo dal nostro. Ed infine spingendo ad amarla, subendo in pieno il fascino di una cultura antica inaspettatamente viva al nostro presente.
    Nel caso del Professor Girella si può parlare di educazione alla conoscenza, educazione intesa esattamente come detta l'etimologia, educĕre, trar fuori, compiere un'operazione maieutica di alto profilo. Niente a che vedere con la mera istruzione, una modalità d'insegnamento che corre sempre il rischio di rimanere ancorata alla dimensione minore del nozionismo.
    Dunque un modello educativo che stimola lo studente a capire: in quest'impegno ed intesa comune sorge la "chiave di volta" che svela il significato della materia.
    E' davvero un onore ed un piacere studiare con un Docente così.
    A questo proposito, consiglio vivamente a tutti i colleghi studenti di ascoltare le sue fantastiche Aule Virtuali.
    Farei torto a qualcuno se non aggiungessi che il Professor Girella, per fortuna, non è l'unico con simili qualità in Uninettuno: al terzo corso di laurea, da "veterano", posso affermare di averne incontrati in numero sufficiente (tra Scienze della Comunicazione e Beni Culturali) da poter esprimere un riconoscimento fondato e molto elevato verso quest'Università: un'istituzione formativa che non ha nulla da invidiare alle università tradizionali e della quale tutti noi "nettuniani" dobbiamo sentirci fieri.
    Attraverso questo ringraziamento a lui, sento di esprimere un sincero plauso e senso di riconoscenza rivolto ai molti Docenti, ed alcuni in particolare, che costituiscono la forza vitale di Uninettuno.

    Gianpiero Menniti
    Facoltà di Beni Culturali, ancora studente ma già bi-laureato Uninettuno in Comunicazione e in Beni Storici, artistici e architettonici."

     

  • 14.01.2019: Magnifico rettore,

    La nostra universita' e' fantastica! Tantissimi complimenti per tutte le iniziative che seguo sulla pagina facebook. Sono Loredana De Nunzio, a due esami dalla laurea in beni cult...
    Le volevo esprimere tutta la mia ammirazione. Un buon team e' fatto da tante unita' e nel suo gruppo ci sono delle persone eccezionali come Chiara in segreteria, come la professoressa Scatamacchia che e' una docente fantastica ...
    Il professor Girella, disponibile, appassionato della sua materia ...
    La prof Moll...docenti UMANI e innamorati del loro lavoro. Sono davvero FELICE di aver incrociato la vostra strada!

    Grazie!
    Loredana De Nunzio