Università telematica internazionale UNINETTUNO


Communiqué de presse

Retourner aux Communiqués de presse

Cooperazione universitaria nell’area euro-mediterraneaIl Consorzio Nettuno promuove la Conferenza Eadtu 2005


10 novembre 2005


L’Eadtu, European Association of Distance Teaching Universities, ha presentato oggi la Conferenza annuale 2005, promossa dal Nettuno, Network per l’Università Ovunque, e ospitata dal Consiglio Nazionale delle Ricerche.
La Conferenza, svoltasi per la prima volta in Italia che è oggi un punto di riferimento grazie al modello dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno - nata dallo sviluppo del progetto Med Net’U, Mediterranean Network of Universities, finanziato dalla Commissione Europea e che mette insieme 31 partners di 11 Paesi dell’area Euroditerranea - è stata allo stesso tempo un incontro di lavoro rivolto a Presidenti, Rettori, Decani e personale esperto di tutte le Università a Distanza d’Europa.

L’iniziativa, mirata all’individuazione di contenuti innovativi e all’incremento delle opportunità per la collaborazione istituzionale nell’area dell’alta formazione aperta e flessibile, in linea con gli obiettivi di Lisbona 2010, ha dato la possibilità agli intervenuti di condividere esperienze e promuovere la collaborazione su aree di interesse comune.
La Conferenza Eadtu 2005 trae sostegno dalla collaborazione tra i Paesi Europei e i Paesi Mediterranei nell’Area dell’alta formazione a distanza, che sta iniziando a mettere in rete pratiche didattiche ed esperienze di ricerca. All’evento hanno inoltre partecipato il Vice Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Giovanni Ricevuto, il Presidente del Cnr, Fabio Pistella, il Direttore Generale del Nettuno e Presidente dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno, Maria Amata Garito e il Direttore Generale per i Sistemi Informativi al Miur, Alessandro Musumeci.
“La nuova politica dell’istruzione e della ricerca”, ha detto il Vice Ministro Ricevuto, “si alimenta prima di tutto dei saperi e delle competenze che si formano nell’insostituibile laboratorio di cultura e di scienza rappresentato dagli Atenei di questi Paesi, in un sistema unico e indivisibile, in cui si incrociano e si integrano culture e popoli diversi”.

“Attraverso l’Università Telematica internazionale Uninettuno”, ha concluso Maria Amata Garito, “i Paesi dell’Europa e del Mediterraneo possono mettere in relazione le loro culture e proporre al mondo l’immenso patrimonio culturale di cui dispongono. Coniugando tradizione e tecnologia, i percorsi comuni del pensiero tra oriente e occidente creano reti di comunicazione che oltrepassano i confini fisici e favoriscono la diffusione della conoscenza attraverso la mobilità delle idee e la costruzione di nuovi saperi”.

Roma, 10 novembre 2005


Also available in: italiano

Siège de l'Université

Corso Vittorio Emanuele II, 39
00186 Roma - ITALIA
C.F.: 97394340588
P.IVA: 13937651001

Certified mail

info@pec.uninettunouniversity.net

Secrétariat des Etudiants

tel: +39 06 692076.70
tel: +39 06 692076.71
e-mail: info@uninettunouniversity.net

Vidéoconférence

Library 1st floor: 90.147.90.157
Meeting Room 5th floor: 90.147.90.158

Avez-vous besoin d’informations plus détaillées?

Donnez-nous vos données


Demandez des informations