Università telematica internazionale UNINETTUNO

L’impatto di esperienze traumatiche e/o stressanti: prevenzione e strategie di intervento

Master Telematico: L’impatto di esperienze traumatiche e/o stressanti: prevenzione e strategie di intervento

Il Master in “Prevenzione e strategie di intervento nelle esperienze traumatiche”, coordinato dal prof. Massimo Ammaniti, nasce in considerazione del crescente numero di esperienze stressanti e traumatiche a cui l’individuo e la collettività devono far fronte. In questa direzione, la ricerca epidemiologica più recente ha messo in luce come la percentuale di popolazione generale che abbia sperimentato eventi traumatici sia piuttosto elevata, variando dal 40% al 75%. Gli allievi del Master, attraverso una formazione teorica e pratica, approfondiranno il concetto di trauma considerato come un evento che è generalmente al di fuori dell’esperienza umana abituale e che comporta una minaccia all’integrità fisica di sé e degli altri; questa definizione evidenzia come il termine trauma debba essere considerato un evento oggettivo e ben identificabile (incidente, violenza fisica, abuso sessuale, malattia), che non si riferisce a generiche esperienze negative e/o stressanti. Sarà acquisita una conoscenza specifica sul possibile collegamento tra l’aver vissuto esperienze traumatiche e la comparsa di sintomi psicopatologici, considerando che nel 70% dei casi gli eventi traumatici non determinano sintomi durevoli. Tuttavia, è stato anche calcolato che nel 30% dei casi le conseguenze immediate e a lungo termine del maltrattamento, dell’abuso e di altre esperienze traumatiche (come essere coinvolto in disastri naturali e in situazioni di violenza) provocano il disturbo post-traumatico da stress. Si aprirà, quindi, un’area di apprendimento specifica sulle modalità di risposta nei confronti di esperienze stressanti e/o traumatiche, che deve essere valutata all’interno di una complessa rete di variabili: presenza/assenza di specifici eventi; caratteristiche oggettive degli eventi (durata, frequenza e intensità); percezione e interpretazione individuali di tali esperienze. Attraverso l’acquisizione di una competenza nell’area degli studi psicodinamici e neurocognitivi più recenti, gli allievi rifletteranno sull’evidenza empirica che negli individui vittime di traumi si verificano interferenze in varie aree: quella dell’attaccamento, del funzionamento biologico, della regolazione affettiva, delle esperienze dissociative, del controllo comportamentale, del funzionamento cognitivo e infine del concetto di Sé. Gli allievi acquisiranno competenze specifiche nell’area dei sintomi individuali, approfondendo le alterazioni dei processi neurobiologici legati alla discriminazione dello stimolo e i disturbi fisici intrinsecamente legati all’incapacità di elaborare l’evento in questione. Molta attenzione sarà dedicata all’intervento in situazioni traumatiche, con specifico riferimento all’apprendimento di metodologie pratiche e all’area dell’intervento sociale. Il Master, attraverso un’articolazione didattica suddivisa in quattro moduli, permetterà agli studenti di estendere la conoscenza teorica e pratica delle potenziali esperienze traumatiche, del loro effetto e delle possibili aree di intervento.

Finalità

La finalità del Master a distanza “Prevenzione e strategie di intervento nelle esperienze traumatiche” è di formare competenze teoriche e applicative per valutare i contesti traumatici e pianificare possibili interventi rivolti al singolo e all’ambiente socio-culturale di appartenenza. L’interdisciplinarità del programma di studio deriva dalla necessità di conoscenza della letteratura nazionale ed internazionale in campo clinico, dinamico, neurobiologico, sociale e dei suoi ambiti applicativi nell’area dei contesti traumatici.
Il Master si propone i seguenti obiettivi specifici:
1) valutare le capacità individuali e sociali nel far fronte ad eventi traumatici;
2) intervenire attraverso il potenziamento delle capacità individuali e sociali nel fronteggiare esperienze traumatiche;
3) intervenire attraverso la strutturazione di una rete sociale per rispondere alle situazioni di emergenza;
4) intervenire attraverso la pianificazione di interventi mirati in relazione a specifiche popolazioni e culture di appartenenza.

Destinatari e requisiti

Il Master si rivolge a laureati triennali e quinquiennali di tutte le discipline e operatori delle professioni d’aiuto (medici, psicologi, assistenti sociali, operatori della polizia, dei carabinieri, delle banche, delle unità di soccorso, infermieri, etc.) che vogliano approfondire il tema della valutazione e dell’intervento in situazioni traumatiche. È richiesta una buona conoscenza della lingua inglese.

Articolazione didattica

Il Master ha la durata di un anno accademico ed è articolato in video-lezioni, seminari, esercitazioni, chat, forum, Aule Virtuali, laboratori pratici di approfondimento (aree tematiche: abuso infantile, bullismo, catastrofi naturali, violenza sociale e sulla donna, immigrazione, rifugiati, rapine nella banche o in altre sedi, burn-out degli operatori), commento di audioregistrazioni e videoregistrazioni, incontri di supervisione, focus group, tutorship, bibliografia e articoli di approfondimento.

Il Master è articolato in quattro moduli interdisciplinari di durata trimestrale.

Il primo modulo “TIPOLOGIA DELLE ESPERIENZE TRAUMATICHE E SISTEMI DI ATTACCAMENTO” è volto a dare una formazione specifica sul concetto di trauma, sui fattori di rischio e protettivi nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta, sul disturbo post-traumatico da stress e la sua epidemiologia, sul complesso legame tra il trauma e i sistemi di attaccamento, sui temi dell’abuso e del maltrattamento, sui correlati neurobiologici e genetici legati al trauma.

Il secondo modulo “VALUTAZIONE CLINICA E STRUMENTI DI INDAGINE NELL’AREA TRAUMATICA” offre una formazione specifica sulla valutazione della personalità in situazioni traumatiche, sugli strumenti testologici, con particolare riferimento a questionari self-report ed interviste, sul colloquio clinico e sulla valutazione delle conseguenze in soggetti sopravvissuti alla tortura, vittime di terrorismo, di calamità naturali e offre un’interessante prospettiva sulle conseguenze traumatiche per il bambino che sperimenta quadri depressivi materni.

Il terzo modulo “PROGRAMMI E MODELLI DI INTERVENTO NELLE SITUAZIONI TRAUMATICHE” è volto a offrire competenze nell’area dell’intervento, affrontando situazioni di catastrofi naturali, violenze sociali, il lavoro con i rifugiati e lo specifico quadro del disturbo alimentare post-traumatico nell’infanzia. Specifica attenzione è riservata al trattamento con EMDR, una specifica tecnica utilizzata in campo internazionale, che presenta interessanti ricadute teoriche e applicative.

Il modulo finale “L’INTERVENTO SOCIALE NELLE SITUAZIONI TRAUMATICHE: DIRITTI UMANI E PRINCIPI DI SOLIDARIETÀ” vuole offrire agli studenti gli strumenti teorico-pratici per poter comprendere la gestione degli interventi rivolti alla comunità, con particolare riferimento ai temi dell’emarginazione sociale, alla discriminazione e alle culture a rischio.

Ogni modulo prevede un Tutor e diversi docenti video, esperti in campo nazionale ed internazionale. Per ognuno dei quattro moduli che compongono il curriculum del Master sono previste delle verifiche didattiche sui contenuti appresi. Per conseguire il titolo del Master, che sarà rilasciato dall’Università Telematica Internazionale “Uninettuno” è necessaria la preparazione di un elaborato finale su un argomento concordato con i Tutors di riferimento.

Piano degli Studi

Nella progettazione e definizione dei Master Universitari – così come dei Corsi di Laurea – l'Università Telematica Internazionale UNINETTUNO aderisce al sistema ECTS (European Credits Transfer and accumulation System), sviluppato a partire dal 1989 nel programma di mobilità europeo Erasmus e formalizzato attraverso la Dichiarazione di Sorbona e il Processo di Bologna. Il sistema ECTS si basa sul carico di lavoro richiesto allo studente per raggiungere gli obiettivi di un corso di studi.

Per ottenere il riconoscimento di 1 credito formativo lo studente deve svolgere 25 ore di attività didattica; per il modello didattico sviluppato e applicato da UNINETTUNO, lo studente, per ogni modulo, è coinvolto in attività didattiche che comprendono:

  • Video lezioni magistrali , registrate dai migliori docenti delle più prestigiose Università nazionali e internazionali e, nel caso dei Master, da personalità istituzionali internazionali; le video lezioni sono indicizzate per argomenti e contengono dei bookmark ipermediali al materiale di approfondimento; per il modello UNINETTUNO, lo studente deve vedere le video lezioni almeno due volte;
  • Materiali di approfondimento associati alle video lezioni, come test, saggi, articoli, bibliografie, sitografie, presentazioni e slide show, schede di approfondimento su tematiche specifiche;
  • Esercizi, esercitazioni e laboratori virtuali associati ai corsi, che consentono agli studenti di mettere in pratica le conoscenze teoriche apprese, sia in sessioni di studio individuale, che in apprendimento collaborativo con la supervisione di un docente esperto che guida l'esercitazione di gruppo secondo un modello di tutoring socratico;
  • Sessioni di apprendimento collaborativo sincrono e asincrono in chat e forum , con chatroom e forum-room associate ad ogni singolo modulo; il docente/tutor fissa a livello settimanale o bisettimanale appuntamenti in agenda, notificati in automatico agli studenti afferenti alla propria classe, segnalando giorno, ora e argomento della sessione di chat , un appuntamento frequente che consente agli studenti di chiarire i dubbi e di approfondire tematiche specifiche trattate nelle video lezioni programmate nella determinata settimana, e al docente/tutor di monitorare l'andamento complessivo della classe e di verificare criticità nel processo di apprendimento; nel forum, invece, il tutor propone argomenti e approfondimenti ulteriori e invita gli studenti al dibattito sulle tematiche affrontate, animando momenti di dibattito e approfondimento collettivi e collaborativi;
  • Aule Virtuali, appuntamenti di approfondimento in diretta, live in Web Streaming attraverso le aule virtuali Web di UNINETTUNO, o su SecondLife nell'Isola del Sapere UNINETTUNO, in cui docenti, visiting professor, esperti di settore presentano contributi, casi di studio, success stories riferite alle tematiche del modulo, consentendo in questo caso agli studenti di interagire con loro in tempo reale, di porre domande e avere una risposta immediata, e ai docenti di verificare sul momento il livello di apprendimento della classe.

In funzione dell'articolazione del modello di erogazione dei corsi, UNINETTUNO calcola che per ogni CFU erogato lo studente arriva alle 25 ore di attività richieste dal modello ECTS attraverso:

  • 2 ore di video lezione e aula virtuale – da vedere due volte per un totale di 4 ore di attività;
  • 5 ore di approfondimento sui materiali didattici;
  • 10 ore di esercitazioni pratiche e laboratori virtuali;
  • 6 ore di sessioni di apprendimento collaborativo

Per un totale di 25 ore di attività didattica.


Risultati Attesi

Entrambi i Corsi offriranno agli allievi la possibilità di inserirsi in una rete sociale di comunicazione tra diverse figure professionali che saranno rispettivamente impegnate nella gestione di crisi ed emergenze, con il principale obiettivo di prevenire esiti indesiderati ed intervenire con modalità adeguate alla popolazione traumatizzata. Inoltre, attraverso la creazione di focus group sulla rete, sarà favorita l’espressione dei vissuti traumatici individuali, attraverso la comprensione collettiva e la gestione di emozioni conflittuali. Con la conclusione del Master annuale gli allievi saranno in grado di padroneggiare teoricamente gli argomenti principali affrontati, acquisendo una conoscenza diretta dei vissuti relativi ad esperienze traumatiche e/o stressanti attraverso la discussione in gruppo ed incontri di supervisione. Inoltre, gli allievi saranno in grado di pianificare uno specifico intervento in situazione di crisi, utilizzando le principali tecniche di intervento specificamente costituite per le possibili emergenze che coinvolgono i singoli e la comunità. Con la conclusione del Diploma semestrale gli allievi saranno in grado di conoscere i principali orientamenti teorici legati al costrutto di trauma, attraverso un’esperienza di apprendimento che consentirà l’espressione e la comprensione di vissuti individuali traumatici e/o stressanti. Inoltre, gli allievi saranno in grado di partecipare attivamente in uno specifico intervento in situazione di crisi, poiché a conoscenza delle principali tecniche di intervento.

La Didattica

La didattica avviene tramite Internet, nella sezione “Master” del portale www.uninettunouniversity.net, il primo portale al mondo in cui si insegna in 4 lingue: italiano, inglese, francese e arabo.

Il modello psicopedagogico adottato concretizza il passaggio:

  • dalla centralità del docente alla centralità dello studente;
  • dalla trasmissione della conoscenza alla costruzione della conoscenza;
  • da un apprendimento passivo e competitivo ad un apprendimento attivo e collaborativo.

Gli studenti partecipano attivamente al loro processo di apprendimento e hanno la possibilità di studiare a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo. Gli studenti, nel loro percorso formativo, sono affiancati da un sistema di tutoring-online in grado di facilitare il percorso di apprendimento e di comunicazione in rete e di fornire gli strumenti per affrontare con profitto lo studio della materia.

Il Tutoring-OnLine è organizzato in classi di studenti, con un sistema avanzato di agenda in grado di riconoscere il singolo utente e quindi di personalizzare e di ottenere il tracciamento delle attività didattiche e la valutazione quantitativa e qualitativa del processo di apprendimento di ogni singolo studente.

Come si studia

Le attività didattiche su Internet vengono svolte nella macroarea WEB denominata Cyberspazio Didattico. Nel Cyberspazio Didattico si realizza il processo formativo e di apprendimento e gli accessi sono diversificati tramite login e password personalizzate sulla base del ruolo degli attori del processo formativo: Docenti, Tutor e studenti. Le tre categorie di utenti possono accedere alle stesse informazioni relative a ciascun insegnamento. In particolare, il Docente e il Tutor possono modificare o sostituire i materiali didattici e aggiungerne di nuovi per tutta la durata dell'insegnamento, mentre lo studente dispone di una sua area in cui inserire dati, informazioni e appunti personali.

Lo studente può accedere:

alla Pagina del Titolare dell'Insegnamento;
alla Pagina del Tutor.

All'interno di queste pagine sono inseriti gli Ambienti di Apprendimento e si può accedere a:

  • Materiali Didattici che costituiscono i contenuti dei corsi: videolezioni digitalizzate ed indicizzate con bookmarks che consentono il collegamento ipertestuale e multimediale con libri, bibliografie ragionate, testi di esercizi, sitografie selezionate. Il sistema di bookmark dinamici conferisce alle videolezioni su Internet un carattere di ipermedialità consentendo una navigazione a diversi livelli: da lezione a lezione, tra gli argomenti di una stessa lezione, tra i materiali di uno stesso argomento.
  • Tutoring a distanza. Gli studenti iscritti al Master potranno essere seguiti in ogni passo del loro percorso di apprendimento da docenti/tutors. Il Docente-Tutor telematico rappresenta una guida ed una presenza costante durante il Processo di Apprendimento. Le attività di Tutorato a distanza possono svolgersi:
    • in maniera sincronica, utilizzando le chat, le video-chat, i sistemi di video e audio-conferenza, attivati nel Cyberspazio Didattico, ma anche l’aula tridimensionale attivata sull’Isola del Sapere su Second Life di UNINETTUNO.
    • in maniera diacronica, attraverso strumenti come la posta elettronica e i forum di discussione su Internet. I forum di discussione, relativi ad argomenti dell’insegnamento, permettono di estendere il dialogo e di attivare un apprendimento collaborativo e di gestire spazi di riflessione autonoma sull’argomento di discussione e sulle attività di studio svolte.
  • Aula virtuale sull’Isola del Sapere di UNINETTUNO su Second Life. Presso l’Isola del Sapere di UNINETTUNO (Università Telematica Internazionale) è stato realizzato un Auditorium 3D dedicato al Master. In questo ambiente gli Avatar degli studenti e gli Avatar dei Docenti/Tutor interagiscono con la loro voce nel mondo tridimensionale di UNINETTUNO. Si svolgono esercitazioni pratiche, prove di valutazione, videoconferenze con i protagonisti del Master che partecipano attraverso i loro Avatar, ma anche attività pratiche in diretta guidate dagli Avatar dei Docenti/Tutor.

Nell’aula virtuale di Second Life nell’Isola del Sapere UNINETTUNO gli studenti e i professori/tutor, insegnano ed apprendono in modo cooperativo e collaborativo, costruiscono e condividono conoscenze con soggetti appartenenti a realtà politiche, culturali e religiose diverse, dialogano e si confrontano le differenze culturali, si attivano processi di socializzazione, ma anche di creazione di nuovi saperi.

Come iscriversi

Ci si iscrive direttamente su Internet tramite la segreteria amministrativa compilando l’apposito modulo on-line ed effettuando il pagamento delle relative tasse mediante carta di credito o bonifico bancario. Il modulo di amministrazione online gestisce tutte le attività amministrative e la carriera dello studente. La Segreteria confermerà l’avvenuta iscrizione con un’e-mail completa di numero di matricola, User ID e Password.

Tasse di iscrizione

La tassa di iscrizione del Master è di 3000 euro. È possibile iscriversi per moduli con un costo di 800 euro a modulo.

Assistenza didattica

Per qualsiasi informazione contattare la Presidenza della Facoltà di Psicologia: presidenza.psicologia@uninettunouniversity.net
telefono: 06.69207690

Sede centrale

Corso Vittorio Emanuele II, 39
00186 Roma - ITALIA
C.F.: 97394340588
P.IVA: 13937651001

Posta certificata

info@pec.uninettunouniversity.net

Segreteria Studenti

Numero verde: 800 333 647
tel: +39 06 692076.70 (1)
e-mail: info@uninettunouniversity.net

Videoconferenza

Biblioteca 1^ piano: 90.147.90.157
Sala Riunioni 5^ piano: 90.147.90.158

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Lasciaci i tuoi dati


Richiedi informazioni