Università telematica internazionale UNINETTUNO

MOOC Massive Open Online Courses (Anno Accademico 2019/2020)

Fondamenti anatomo-fisiologici dell'attività mentale

CFU: 4
Lingua: Italiano
Descrizione dell'insegnamento
Il corso di fondamenti anatomo-fisiologici dell’attività mentale introduce e consente di avere una visione d’insieme del funzionamento del sistema nervoso, delle basi cerebrali dei processi cognitivi e dei principali deficit neuropsicologici.
Prerequisiti
Per affrontare al meglio lo studio della materia è necessario avere conoscenze delle basi biologiche che sottostanno al comportamento. Sono necessarie quindi le conoscenze sulla biologia della cellula, sulla genetica e sulla fisiologia umana che si acquisiscono frequentando il corso di Basi Biologiche del Comportamento.
Scopi
Il corso mira a fornire informazioni generali e introduttive su:
a) la struttura e le funzioni del sistema nervoso;
b) i metodi di indagine delle basi cerebrali del comportamento;
c) le basi cerebrali dei processi cognitivi ed emotivo-motivazionali nell’uomo;
d) le principali alterazioni patologiche (neuropsicologiche) di tali processi, causate da lesioni o disfunzioni cerebrali.
Contenuti
Struttura e funzione dei differenti tipi di cellule presenti nel sistema nervoso.
I meccanismi attraverso i quali i neuroni rilevano i cambiamenti nell’ambiente, li comunicano ad altri neuroni e comandano le risposte del corpo alle sensazioni.
L’organizzazione generale del cervello, i termini utilizzati per descriverlo e alcune nozioni relative allo sviluppo del cervello a partire dall’embrione, che meglio aiutano a capire come le varie parti del cervello adulto siano combinate insieme.
L’organizzazione dei sistemi somatosensoriale, visivo, acustico-vestibolare, olfattivo e gustativo e del sistema motorio: in particolare, da un lato, come lo stimolo sensoriale avvertito in periferia raggiunga la corteccia cerebrale per dar luogo alla percezione e, dall’altro, come un’azione programmata a livello cerebrale venga effettivamente tradotta in movimento.
L’evolversi delle concezioni della relazione “mente-cervello”, a partire dagli inizi dell’’800 e come sia possibile, a partire dal comportamento di pazienti con lesioni cerebrali e di soggetti normali,formulare ipotesi e modelli riguardo alla struttura neuro-funzionale dei processi mentali.
I metodi comportamentali, elettrofisiologici e di neuroimmagine, che permettono di indagare le basi cerebrali dei processi cognitivi ed emotivo-motivazionali.
L’organizzazione neurale e funzionale dei principali processi di memoria a breve termine (verbale, visuo-spaziale) e il loro ruolo nella cognizione umana.
L’organizzazione neurale e funzionale dei sistemi di memoria a lungo termine sia dichiarativa che non dichiarativa.
La relazione tra linguaggio e cervello in una prospettiva storica, i processi di produzione e di comprensione orale del linguaggio e il linguaggio scritto.
Il ruolo dei modelli cognitivi, dell’osservazione dei pazienti cerebrolesi e dei metodi di neuroimmagine nello studio dei processi linguistici.
Le componenti intensiva e selettiva dell’attenzione e i sistemi neurali distribuiti che la controllano.
L’organizzazione neurale e funzionale dei processi che consentono l’orientamento e la navigazione nello spazio e la localizzazione, il raggiungimento e l’evitamento di oggetti.
L’organizzazione neurale e funzionale dei processi che consentono la percezione (forma, colore, volume, etc.) e il riconoscimento degli oggetti animati ed inanimati.
I processi che programmano e controllano l’esecuzione dell'azione, la loro interazione con la percezione e il controllo del movimento; l'azione come strumento di acquisizione della conoscenza.
La struttura funzionale e neurale dei processi emotivi; la percezione e l’espressione delle emozioni.
Testi
Bear M.F., Connors B.W., Paradiso M.A. (2007) Neuroscienze. Esplorando il cervello. 3° ed., Milano, Masson:
capitoli 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-18-20-21-24

Aglioti S.M., Fabbro F., (2006) Neuropsicologia del linguaggio. Bologna, Il Mulino: cap 4
Esercitazioni
Sono previste prove costituite da una serie di domande specifiche a risposta multipla o aperta, per ogni lezione del corso. Il buon esito di queste prove costituisce un prerequisito per l’ammissione alla prova di esame.
Docente d'Area
Nessun Docente attualmente disponibile per questo corso
Docenti video
Prof. Giuseppe Vallar - Università di Milano (Milano - Italy)
Prof. Luigi Pizzamiglio - Università "La Sapienza" di Roma (Roma - Italia)
Prof. Costanza Papagno - Università di Milano (Milano - Italy)
Elenco delle lezioni
Costanza Papagno
Costanza Papagno
Costanza Papagno
Costanza Papagno
Giuseppe Vallar
Giuseppe Vallar
Giuseppe Vallar
Costanza Papagno
Luigi Pizzamiglio
Luigi Pizzamiglio
    •  Lezione n. 11: L'attenzione 
Luigi Pizzamiglio
Giuseppe Vallar
Giuseppe Vallar
Luigi Pizzamiglio
    •  Lezione n. 15: Le emozioni 
Luigi Pizzamiglio

Sede centrale

Corso Vittorio Emanuele II, 39
00186 Roma - ITALIA
C.F.: 97394340588
P.IVA: 13937651001

Posta certificata

info@pec.uninettunouniversity.net

Segreteria Studenti

Numero verde: 800 333 647
tel: +39 06 692076.70 (1)
e-mail: info@uninettunouniversity.net

Videoconferenza

Biblioteca 1^ piano: 90.147.90.157
Sala Riunioni 5^ piano: 90.147.90.158

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Lasciaci i tuoi dati


Richiedi informazioni