Università telematica internazionale UNINETTUNO

Processi Cognitivi e Tecnologie

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo
Il corso di laurea magistrale in Processi cognitivi e tecnologie è finalizzato all'acquisizione di conoscenze teoriche e metodologiche avanzate nell'ambito della Psicologia attraverso un approccio interdisciplinare allo studio del sistema mente-cervello, dell'interazione uomo-macchina e dell’interazione umana nei nuovi scenari sociali. La prospettiva adottata è quella dell'approccio interdisciplinare, che integra gli approcci tecnologico e cognitivo con lo scopo di permettere una migliore comprensione dell'agire umano, focalizzando l'intervento didattico e le altre attività formative principalmente sugli aspetti didattici multimediali e sull’interazione uomo-macchina.
Il percorso formativo è caratterizzato da esperienze di tirocinio e significativi momenti di ricerca presso laboratori altamente qualificati nel campo dell'interazione multimodale (interfacce cognitive, multimedia, ecc.), anche al fine di rendere operativa la messa in atto delle competenze acquisite, e sono pianificati stage presso strutture esterne. E' inoltre offerta agli studenti la possibilità di frequentare corsi all'estero nell'ambito di programmi di scambio internazionali e delle collaborazioni in atto con università straniere. Il corso di studio si propone di preparare studenti italiani a un confronto internazionale e di attrarre studenti da altri Paesi. Pertanto il corso di studi prevede una presenza significativa di docenti provenienti da istituzioni straniere incardinati nella Facoltà.
I momenti di valutazione delle competenze acquisite, prenderanno in considerazione sia le conoscenze teoriche sia le abilità operative acquisite dagli studenti anche nell'ambito di corsi integrati fra più discipline.

Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati acquisiranno conoscenze e capacità teoriche e applicative relativamente a:
- l'approccio interdisciplinare allo studio della mente e del comportamento degli organismi nei contesti di interazione uomo-macchina e nei nuovi scenari di interazione sociale;
- lo studio del linguaggio tanto da un punto di vista scientifico (linguistico, psicologico) quanto da un punto di vista tecnologico (tecniche di trattamento del linguaggio);
- la comunicazione multimodale tra umani e tra umani e computer, con attenzione all'integrazione di informazioni verbali e non-verbali che alla progettazione di interfacce che utilizzino tali modalità.
Il raggiungimento di tali obiettivi formativi verrà verificato attraverso gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento del corso di laurea e l'approvazione dell'attività svolta nei laboratori.

Capacità di apprendimento (learning skills)
Il corso di studio fornirà le abilità di apprendimento e metacognitive necessarie per ulteriori apprendimenti sia per studi successivi, sia nel proprio ruolo professionale, che potranno essere largamente autonomi.
L'acquisizione di tali capacità viene verificata attraverso la valutazione delle attività di laboratorio, attraverso la valutazione finale dell'attività di tirocinio, nonché attraverso il lavoro individuale svolto dallo studente sotto la guida di un docente per la preparazione e stesura della prova finale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Il corso fornisce capacità finalizzate ad affrontare in modo produttivo, adottando una prospettiva di soluzione di problemi, gli ambiti di applicazione, in particolare:
- la capacità di condurre attività di ricerca di base e applicata in piena autonomia nell'ambito dei processi cognitivi e delle loro applicazioni alle tecnologie ;
- la capacità di progettare modelli e interventi per la riorganizzazione delle interfacce fra uomo e sistemi complessi sulla base di processi cognitivi.
La capacità di applicare le conoscenze acquisite viene verificata attraverso gli esami di profitto relativi a insegnamenti pertinenti, la valutazione delle attività di laboratorio, la valutazione finale dell'attività di tirocinio, nonché il lavoro individuale svolto dallo studente sotto la guida di un docente per la preparazione e stesura della prova finale.

Autonomia di giudizio (making judgements)
Il corso fornisce gli strumenti concettuali e operativi per integrare conoscenze di natura diversa riguardanti il sistema uomo-macchina e per formulare ipotesi e correlare indagini empiriche negli ambiti dei processi cognitivi e dei sistemi di comunicazione.
Tali competenze saranno valutate attraverso la capacità di esporre in modo critico nel corso degli esami di profitto, e in modo particolare della prova finale, le diverse posizioni teoriche attinenti alle specifiche tematiche trattate.

Abilità comunicative (communication skills)
Al termine del corso il laureato magistrale in “Processi cognitivi e tecnologie” sarà in grado di comunicare i propri risultati e le proprie conclusioni a un pubblico di specialisti e non specialisti in modo chiaro e dettagliato, con riferimento anche ai lessici disciplinari.
Il raggiungimento di tali competenze comunicative sarà verificato attraverso gli esami di profitto, le attività seminariali con ruolo attivo degli studenti e la discussione dell'elaborato finale.

Conoscenze richieste per l'accesso
Le domande di ammissione verranno sottoposte a valutazione comparativa dei curricula e dei titoli dei richiedenti. Potranno altresì essere proposte prove per accertare il possesso delle specifiche conoscenze richieste.
La verifica della preparazione personale avverrà a seguito di una procedura concorsuale basata sul precedente curriculum degli studi e, ove non sufficiente, su un apposito esame di verifica. Questa forma di accesso programmato è prevista in dettaglio dal regolamento didattico del corso di studio che disciplina i criteri per la valutazione del percorso pregresso e le forme e i contenuti dell'esame di verifica.
L'accesso al corso di laurea magistrale in “Processi cognitivi e tecnologie” è subordinato alla verifica dei seguenti requisiti:
- requisiti curriculari:
• essere in possesso di laurea di primo livello, conseguita in Università italiane o altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. E’ richiesto come requisito indispensabile una solida preparazione di base nei settori scientifico-disciplinari che corrispondono alle attività formative caratterizzanti e affini o integrative contemplate nell'ordinamento, nonché il conseguimento nel corso di studi precedente di almeno 90 cfu nei settori scientifico-disciplinari M-PSI.
• avere una padronanza della lingua inglese e competenze informatiche certificate, il cui livello sarà definito nel Regolamento didattico del corso di studio;
- requisiti di preparazione specifica:
• mostrare una buona capacità di analisi di temi di scienze cognitive, essere in possesso di un'aggiornata conoscenza e capacità di comprensione dei temi, dei metodi e delle procedure di indagine relative allo studio e all'analisi delle dinamiche psicologiche e psicologico-sociali relative ai processi di comunicazione
• mostrare buone capacità nell'affrontare problemi di natura metodologico-quantitativa,
Il possesso di tali requisiti è accertato mediante lo screening curriculare e la valutazione della personale preparazione dello studente, secondo le modalità definite nel Regolamento didattico del corso di studio.


Possono accedere alla laurea magistrale “Processi  Cognitivi e Tecnologie” tutti gli studenti che hanno conseguito una Laurea triennale o una Laurea quinquennale.

Per chi alla fine del percorso di studio vuole esercitare la professione di psicologo o psicoterapeuta e quindi sostenere l’esame per l’abilitazione alla professione e accesso all’Ordine degli Psicologi, è necessario avere come requisiti di accesso una Laurea triennale  di classe L-24 o classe L-34 o una laurea magistrale di classe LM-51 o 58/S. In alternativa, tutti gli studenti con una laurea triennale  o magistrale o una laurea quinquennale non afferenti alle classi L-24, L-34, LM-51, 58/S o equiparabili, se vogliono esercitare la professione di psicologo o psicoterapeuta e quindi sostenere l’esame per l’abilitazione alla professione e accesso all’Ordine degli Psicologi, devono recuperare il proprio debito formativo sostenendo presso la nostra Università esami in discipline psicologiche, fino ad arrivare alla seguente distribuzione minima dei Crediti in ingresso:

• 44 CFU tra i settori M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/03
• 44 CFU tra i settori M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/03
• 36 CFU tra i settori M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06
• 10 CFU tra i settori M-PSI/07, M-PSI/08

Caratteristiche della prova finale
Per conseguire la laurea magistrale lo studente deve aver acquisito 120 crediti formativi compresi quelli relativi alla prova finale. All'interno del percorso proposto la prova finale costituisce uno dei momenti formativi avente una doppia valenza. Da un lato permette di verificare il raggiungimento o meno di capacità di riflessione metacognitiva sulle conoscenze acquisite e la possibilità di applicazione in un contesto di ricerca empirica negli ambiti delle tecnologie del linguaggio, dell’interazione uomo-macchina e dello sviluppo di interfacce. Dall'altro lato, permette di valutare il raggiungimento o meno di un livello di autonomia adeguato a impostare, redigere e discutere un testo scientifico. La prova consiste nella presentazione e discussione di un elaborato scritto che viene preparato dallo studente con la guida di un relatore. I criteri per la definizione della composizione della commissione della prova finale, delle modalità per la presentazione delle domande e del voto di laurea, che è espresso in centodecimi con eventuale lode, saranno definiti nel Regolamento didattico del Corso di laurea.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Il corso di laurea magistrale conduce a sbocchi professionali di varia natura individuabili nei seguenti ambiti:
– aziende sanitarie locali;
– aziende ospedaliere;
– associazioni di terzo settore;
– cooperative di servizi;
– istituzioni scolastiche e formative;
– centri culturali di promozione del benessere soggettivo;
– centri di riabilitazione e di intervento sulle disabilità
– agenzie di produzione di artefatti comunicativi;
– agenzie di produzione di prodotti multimediali;
– agenzie di management degli eventi e organizzazione di iniziative culturali;
– attività in proprio di consulenza;
– attività di valutazione psicologica;
.
Inoltre i laureati possono accedere al dottorato di ricerca, alle scuole di specializzazione e a master di secondo livello.
I laureati potranno accedere alla professione di psicoterapeuta previa abilitazione ottenuta tramite iscrizione a scuole di psicoterapia.

Il corso prepara alle professioni di

Specialisti nelle pubbliche relazioni, dell'immagine e simili - (2.5.1.6)
Specialisti in scienze psicologiche e psicoterapeutiche - (2.5.3.3)
Formatori ed esperti nella progettazione formativa e curricolare - (2.6.5.4)

Sede centrale

Corso Vittorio Emanuele II, 39
00186 Roma - ITALIA
C.F.: 97394340588
P.IVA: 13937651001

Posta certificata

info@pec.uninettunouniversity.net

Segreteria Studenti

Numero verde: 800 333 647
tel: +39 06 692076.70 (1)
e-mail: info@uninettunouniversity.net

Videoconferenza

Biblioteca 1^ piano: 90.147.90.157
Sala Riunioni 5^ piano: 90.147.90.158

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Lasciaci i tuoi dati


Richiedi informazioni